News

Pubblicato:
23 Settembre 2022

Wide Broker Market Sfide e strategie del mercato assicurativo di domani

Wide Broker Market sfide e strategie del mercato assicurativo di domani, è l’evento firmato Wide Group per il confronto tra Broker e Partner Assicurativi. Con l’emergere di nuovi rischi, i broker assicurativi devono puntare su specializzazione e tecnologia: è quanto emerso durante l’evento che ha riunito per la prima volta i broker e i partner assicurativi per confrontarsi sulle sfide del comparto assicurativo.

In questo ambito “Wide Broker Market” è stata un’occasione di confronto tra i broker dell’ecosistema di Wide Group e i referenti delle principali compagnie, MGA e agenzie di assicurazione nazionali e internazionali. L’evento ha avuto l’obiettivo di favorire un dialogo costruttivo per affrontare le attuali incertezze di mercato, e si è articolato in due tavole rotonde, la prima dedicata al ruolo degli intermediari assicurativi nel piazzamento dei rischi e alle tendenze del mercato assicurativo, la seconda focalizzata sulle attese e le necessità delle PMI italiane.

Scopo dell’evento comprendere come stia evolvendo il ruolo degli intermediari assicurativi a fronte di una crescente esposizione delle imprese a nuovi rischi, un tempo impensabili, e non direttamente collegati a danni materiali come pandemia, instabilità geopolitica, cyber risk, business interruption e supply chain. 

Per rispondere al meglio a queste nuove esigenze, i broker sono chiamati a offrire servizi di consulenza sempre più personalizzati e con un alto livello di integrazione tecnologica. Se da un lato la tecnologia è oggi un elemento imprescindibile all’interno del settore dell’intermediazione assicurativa, il broker rimane un punto di riferimento centrale, in quanto in grado di fornire ai clienti un valore aggiunto basato, oltre che sulle proprie conoscenze e competenze, sulla relazione umana.

 

“Siamo molto orgogliosi del successo di “Wide Broker Market” ha commentato Matteo Barbini, Co-founder e Managing Partner di Wide Group. “Il primo evento organizzato da Wide Group – ha sottolineato – che ha registrato una pronta risposta e partecipazione da parte di fornitori e partner assicurativi e finalizzato a valorizzare il rapporto tra questi ultimi e i broker Wide Group. A fronte dell’emergere di nuovi rischi, l’intermediario assicurativo è oggi chiamato ad applicare le più avanzate tecnologie per supportare gli imprenditori nell’attività di risk management, promuovendo ed elevando al tempo stesso una cultura di gestione del rischio. ”

 

All’incontro sono intervenuti, in qualità di relatori, Vittorio Scala, Country Manager for Italy and Head of MEDI Region di Lloyd’s, Massimo Bassi, Chief Underwriting Officer di HDI Global SE Italy, Nicola Panarelli, Italy Financial Services Consulting Leader di EY e Nicola Iorio, Managing Partner di Palladio Holding – PFH.

Wide Group, tra le principali società di brokeraggio assicurativo in Italia è nata con l’obiettivo di promuovere la digital transformation dell’intermediazione assicurativa. L’attività si basa sulle aggregazioni di realtà di brokeraggio e di singoli consulenti del territorio nazionale: un incontro di networking pensato e programmato per rafforzare il rapporto di business e le sinergie tra l’intermediario e il partner assicurativo all’interno della filiera assicurativa.

 

condividi